Come ottenere un’abbronzatura rapida scegliendo la giusta protezione.

Come ottenere un’abbronzatura rapida scegliendo la giusta protezione.

Estate 2019: come abbronzarsi velocemente:,consigli per ottenere in 3 step un colorito dorato e uniforme.

Ideale per fare il peno di vitamina D il sole è vitale per il benessere psico -fisico di ognuno di noi. A volte però può essere una minaccia per la nostra pelle , poichè un’eccessiva esposizione ai raggi solari danneggia il sistema immunitario della barriera cutanea e lo  trasforma in un terreno fertile per il melanoma.Inoltre un’eccesiva esposizione senza le dovute precauzioni provoca un rapido invecchiamento cellulare con la conseguente comparsa di rughe e macchie solari.

Oggi il mercato propone cosmetici solari anti-age in grado di offrire soluzioni su misura, ideali per rispondere in modo mirato alle esigenze manifestate dai diversi tipi di fototipo.

Ma come abbronzarsi velocemente? È facilissimo, basta conoscere qualche piccolo trucchetto!

1° step: prima dell’esposizione al sole, dovete preparare la vostra pelle.

Prima di tutto fate uno scrub su tutto il corpo in modo da eliminare le cellule morte ed avere una pelle liscia e levigata. Non abbiate timore a fare lo scrub costantemente ,l’abbronzatura non andrà via, anzi sarà più profonda e duratura.

Per un giorno dedicatevi alla dieta detox, perché l’abbronzatura perfetta parte da qui

Per tutta l’estate abituatevi a mangiare alimenti ricchi di vitamine e beta carotene e bevete molta acqua.
Ora che avete pelle e corpo pronti ,preparatevi all’esposizione applicando sul corpo dei prodotti “preparatori” e stimolanti.

2° step: durante l’esposizione al sole,usate uno spray protettivo indicato per il vostro fototipo.

Ma come si sceglie l’SPF adatto al proprio fototipo?

Gli SPF forniscono una protezione alla pelle – una barriera organica e fisica – che riduce l’assorbimento dei raggi UVB e UVA.

L’indice indicato sul flacone serve per capire quanto duri la protezione dell’SPF stesso in caso di esposizione solare. 

Tale numero (6, 10, 15, 30, 50)  funge in pratica da moltiplicatore del tempo di un’esposizione protetta, che varia in base al fototipo di chi lo utilizza ed in base all’intensità dei raggi.  

Ecco come si calcola: se la propria pelle tende ad irritarsi dopo 10 minuti di esposizione ai raggi solari (quindi UVA+UVB), la durata della Protezione offerta dai differenti SPF risulta dalla seguente “moltiplicazione”:

 SPF 6        10 x 6= 60 minuti

SPF 10      10x 10 = 100 minuti. 

Da segnalare, tuttavia, che sudorazione, doccia o bagno in spiaggia possono ridurre il tempo di protezione.

Il dato iniziale che indica dopo quanto tempo la propria pelle si irrita al Sole, come premesso, è soggettivo e dipende da fototipo ed intensità dei raggi solari.

Vediamo i vari Foto tipo:

Foto tipo I (capelli rossi o biondi, occhi blu, grigi o verdi,,pelle molto pallida o rossastra.).Si scotta facilmente non si abbronza mai.

Foto tipo II ( capelli biondi ,castano chiari, occhi blu ,grigi, verdi o nocciola, pelle pallida). Si scotta facilmente si abbronza molto poco.

Foto tipo III ( capelli castano, biondo scuro, occhi marroni, blu, grigi, verdi o nocciola ,pelle bianca leggermente scura). A volte si scotta ,si abbronza gradualmente.

Foto tipo IV (capelli castano scuri ,occhi marroni, pelle leggermente scura). Si abbronza facilmente.

Foto tipo V ( capelli castano scuro, occhi marroni, pelle scura). Si abbronza facilmente e diventa subito scura.

Foto tipo VI (capelli neri, occhi marroni, pelle nera ). Si abbronza facilmente e diventa molto scura.

3° step: dopo l’esposizione
Vi siete arrossati? Non vi siete arrossati ma sentite la pelle secca e priva di energie? È del tutto normale, idratate la pelle a fondo, bevete tantissima acqua e consumate frutta e verdura in quantità.

Dopo l’esposizione al sole applicate sempre e comunque un buon doposole e optate per docciaschiuma che non rovinino l’abbronzatura e. per conservare l’abbronzatura già conseguita applicare dopo la spiaggia – ma anche al rientro in città -
il dopo sole!

E’ lui, infatti, ad agire quale assoluto prolungatore dell’abbronzatura.

.

Vivete il lato dorato della vita, Buona Abbronzatura!